andreotti elenagialli

Un orecchino di lapislazzuli – Le indagini di Debora Nardi Vol. 11 di Elena Andreotti

5/5 - (1 vote)

Un orecchino di lapislazzuli: La seconda indagine di Debora Nardi (Vorrei essere Jessica Fletcher – Le indagini di Debora Nardi Vol. 11)

Puoi acquistare questo libro su Amazon, clickando su questo link

Se vuoi sostenere newslibri.it, clicka su questo link e offrici un caffè

Questo racconto è contenuto nel libro giallo “Vorrei essere Jessica Fletcher – Tre racconti in giallo con il titolo Le colpe dei padri. Ora viene riproposto rieditato e ampliato con il titolo Un orecchino di lapislazzuli – La seconda indagine di Debora Nardi.

Trama

Debora Nardi, antropologa e criminologa, vive in un paese della Sabina romana, con la sua famiglia.

Il posto sarebbe tranquillo, se di tanto in tanto non accadesse qualche crimine che risveglia l’attenzione di Debora.

Anche questa volta accade e la criminologa, durante una passeggiata nei boschi con l’amica d’avventure Flora, rinviene il cadavere di un ragazzo, che si è impiccato a un albero.

Chi l’ha ucciso vuol far credere a un suicidio, ma Debora si accorge subito che non è così, attribuendo a un orecchino con lapislazzuli la prova che potrebbe essere stata la proprietaria del gioiello a uccidere il ragazzo.

A chi appartiene l’orecchino?

Chi poteva aver motivo di uccidere un ragazzo?

Debora, indagando sulla vicenda, scoprirà cosa c’è dietro: una torbida vicenda di amanti e figli non riconosciuti, ma non tutto è chiaro come sembra.

Un ultimo colpo di scena ribalterà la verità a cui l’assassino aveva creduto, causando una serie di errori di valutazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *