carlo pernatsport

Belìn, che paddock. Storie di corse, piloti e altre pazzie della mia vita di Carlo Pernat

5
(2)

Belìn, che paddock. Storie di corse, piloti e altre pazzie della mia vita di Carlo Pernat

Puoi acquistare questo libro su Amazon, clickando su questo link

newslibri.it, il più dinamico blog di promozione letteraria, presenta: Belìn che paddock di Carlo Pernat.

“Belìn, che paddock” di Carlo Pernat è un’affascinante immersione nel mondo delle corse motociclistiche e non solo.

Con uno stile coinvolgente, Pernat racconta la sua incredibile carriera di manager, intrecciando storie di piloti leggendari come Loris Capirossi, Max Biagi, Valentino Rossi e Marco Simoncelli con aneddoti personali e professionali.

Tra vittorie, sconfitte, e momenti di puro caos, il libro offre uno sguardo unico sulla crescita della MotoGP e sulla vita spericolata di chi ne ha plasmato il successo.

Un racconto avvincente e ricco di passione, perfetto per gli appassionati di motori e per chi ama le storie di vita vissuta al massimo.

Il libro Belìn che paddock di Carlo Pernat, lo puoi acquistare sul sito newslibri.it 

Vittorie, piloti, sconfitte. Benzina, curve, staccate. Motocross, velocità, bordelli, sigarette, champagne, pronto soccorso.

La Parigi-Dakar. Valentino Rossi e Max Biaggi, Loris Capirossi e Marco Simoncelli.

La Piaggio, la squadra corse della Gilera, la Cagiva, l’Aprilia. Carlo Pernat, in quarant’anni di folle carriera come manager del mondo dei motori e non solo, ha fatto e disfatto qualsiasi cosa.

Compreso il giro del mondo in aereo: almeno 250 volte.

Ha scoperto e lanciato pluricampioni del mondo, ha vinto 20 titoli iridati.

Ha messo d’accordo sponsor e motori, contribuendo alla crescita planetaria della MotoGP come nessun altro.

Ha brindato con Mick Jagger e François Mitterand, George Harrison e Lech Walesa, Fabrizio De André e Vasco Rossi.

Si è occupato pure della Ferrari di Scheckter e Villeneuve in Formula Uno, della Juventus di Trapattoni in Coppa dei Campioni, della Bianchi di “Tista” Baronchelli al Giro d’Italia, del “suo” Genoa che lottava per tornare in serie A.

In questo libro, racconta i frammenti di una vita talmente spericolata da far impallidire le imprese dei piloti che corrono a 300 all’ora.

La storia di un ragazzo di Genova che diventa il più importante e autorevole manager del mondo delle due ruote, frenando il giusto e tenendo il gas sempre aperto al massimo. 

Valuta questo post

Clicka su una stella per valutare il post

Voto medio 5 / 5. Conteggio dei voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a valutare questo post

Poiché hai trovato utile questo post...

Seguici sui nostri social!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Cercheremo di migliorare questo post

Ci puoi dare il Tuo suggerimento per migliorare questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Plugin WordPress Cookie di Real Cookie Banner